28 SETTEMBRE 1969: QUANDO GIGI RIVA INCANTO’ IL RIGAMONTI, DANDO IL VIA ALLA CAVALCATA DEI SARDI VERSO LO SCUDETTO (GUARDA IL VIDEO)

Brescia. L’ultima volta che Gigi Riva, scomparso stasera all’età di 79 anni, giocò allo stadio Rigamonti era il 28 settembre 1969. Terza giornata del campionato di serie A: Brescia-Cagliari 0-2, gol di Domenghini al 47′ e di “Rombo di Tuono” all’80esimo. Per i sardi, che alla prima giornata avevano pareggiato 0-0 a Genova con la Sampdoria e la settimana dopo erano riusciti a battere 2-1 il Vicenza nel vecchio stadio “Amsicora”, fu la prima vittoria in trasferta e diede alla squadra fiducia e consapevolezza nella cavalcata che portò il Cagliari al suo primo (e finora unico) storico scudetto.

Il Brescia allenato da Silvestri giocò con Brotto, Busi, Botti, Volpi, Bercellino, Zecchini, Turchetto, Simoni (23′ Salvi), De Paoli, D’Alessi, Menichelli. Il Cagliari di Scopigno rispose con Albertosi, Martiradonna, Zignoli, Cera, Niccolai, Tomasini, Domenghini, Nenè, Gori (86′ Brugnera), Greatti, Riva. In quel Cagliari anche Giuseppe Tomasini, bresciano di Palazzolo, che da allora si è trasferito in Sardegna dove per anni ha gestito anche un distributore di benzina.

Alla fine di quel campionato di serie A vinto dal Cagliari, il Brescia retrocesse in serie B. Il match di ritorno finì 4-0 per il Cagliari: Riva segnò anche quel giorno (25 gennaio 1970), in rete anche Gori e Brugnera (doppietta).

Guarda qui il video di quel Brescia-Cagliari:

Questo il ricordo di Egidio Salvi: “E’ stato un grande soprattutto come uomo. Io andavo a Grado in vacanza a fare le sabbiature e con Gigi passavamo delle giornate meravigliose. Nella nostra compagnia c’erano Tomasini, Ernesto Galli, Galeone, Capello, Inselvini, Manera. Riposa in pace, grande Gigi”.